PORTA UNA PAROLA


La Pro Loco di Castro dei Volsci in occasione della Giornata Nazionale del Dialetto ha organizzato un pomeriggio dedicato alla lingua delle nostre origini e tradizioni.

I partecipanti hanno portato una parola in dialetto a loro più cara: le parole suggerite, nonché quelle consegnate nei giorni scorsi presso la sede dell’associazione, sono state censite nell’ambito del dibattito e raccolte perché non se ne perda traccia negli anni a venire.

Ogni settimana ne pubblicheremo una per condividerla con voi.

Questa settimana la parola di Franco De Angelis

 

Boċċę (testa); figurat. Caporione . Cfr Boccia   dimin. Buccitte

Ritengo necessario conservare questa parola in quanto non si usa più, o si usa molto poco  nel dialetto parlato dei giorni nostri.

Anche se questo termine non è di grande spessore, racchiude in sé due significati: “testa” e quello figurativo di Caporione o capocontrada, sostantivi che come le stesse figure che indicano sono ormai quasi del tutto  scomparsi. Ai giorni nostri non esiste più un leader che riesca a mantenere unita la contrada o il rione,  non c’è più aggregazione e voglia di stare insieme. Questi personaggi cinquanta, sessanta anni fa hanno fatto la storia e il folklore del paese.

689 Visite totali, 1 visite odierne